282017Mag
Gastroenterite: Sintomi, diagnosi e terapia

Gastroenterite: Sintomi, diagnosi e terapia

Gastroenterite: Sintomi, diagnosi e terapia

La gastroenterite è una condizione molto comune che provoca diarrea e vomito. Di solito si distingue in gastroenterite batterica e gastroenterite virale.Colpisce persone di tutte le età, ma è particolarmente comune nei bambini piccoli.

La maggior parte dei casi nei bambini è causata da un virus chiamato rotavirus. I casi negli adulti sono di solito causati da norovirus  o dall’intossicazione alimentare batterica.La gastroenterite può essere molto spiacevole, ma di solito si risolve in spontaneamente entro una settimana. La gastroenterite può diffondersi ad altri facilmente.

Sintomi della gastroenterite

I sintomi principali della gastroenterite sono:

Improvvisa diarrea acquosa

Spossatezza

Vomito

Una lieve febbre

Alcune persone hanno anche altri sintomi, come perdita di appetito, stomaco sconvolto, dolori agli  arti e mal di testa.I sintomi di solito appaiono il giorno dopo dopo essere stati infetti. In genere durano meno di una settimana, ma a volte possono durare più a lungo.

Cosa fare se si ha la gastroenterite

Se si verificano diarrea improvvisa e vomito, la cosa migliore da fare è rimanere a casa fino a che non ti senti meglio. Non esiste sempre un trattamento specifico, per cui bisogna lasciare che la malattia faccia il suo percorso.Di solito non è necessario consultare un medico, a meno che i sintomi non migliorino o ci sia un rischio di un problema più grave.

Per facilitare i vostri sintomi:

Bere molti liquidi per evitare la disidratazione. Bisogna bere più del solito per sostituire i liquidi persi da vomito e diarrea. L’acqua è migliore, ma si potrebbe anche provare succhi di frutta e zuppa. Per febbre o dolori è consigliato il paracetamolo.State a riposo.

Provate a mangiare piccole quantità di alimenti semplici, come zuppa, riso, pasta e pane.Utilizzare speciali bevande di reidratazione fatte da bustine comprate dalle farmacie se notate segni di disidratazione, come bocca secca o urine scure.

Se avete bisogno di un farmaco anti-vomito o anti-diarrea rivolgetevi al vostro medico di famiglia.La gastroenterite può diffondersi molto facilmente, quindi è consigliato di lavarsi le mani regolarmente mentre stai male e di non recarsi a lavoro o a scuola fino a 48 ore dopo la disfunzione dei sintomi, per ridurre il rischio di contagio.

Gastroenterite quando chiamare il dottore?

Normalmente non avete bisogno di vedere il vostro medico di famiglia in caso di gastroenterite, in quanto dovrebbe migliorare spontaneamente.

Ottenere consigli medici se:

Hai sintomi di grave disidratazione, come vertigini persistenti, urini  piccole quantità  o nessuna urina, o se stai perdendo coscenza

Hai diarrea sanguinante

Stai vomitando costantemente e non riesci a tenere sotto controllo i fluidi

Hai una febbre oltre 38C (100.4F)

I sintomi non hanno cominciato a migliorare dopo alcuni giorni

Nelle ultime settimane hai visitato da una località geografica con scarsa igienizzazione.

Si ha una grave condizione sottostante, come la malattia renale, la malattia intestinale infiammatoria o un sistema immunitario debole, diarrea e vomito.Il tuo medico curante potrà suggerire l’invio di un campione delle feci a un laboratorio per verificare che cosa sta causando i sintomi. Gli antibiotici possono essere prescritti se questo dimostra di avere un’infezione batterica.

Curare un bambino con gastroenterite

Puoi prenderti cura del tuo bambino a casa se ha diarrea e vomito. Di solito non c’è alcun trattamento specifico e il tuo bambino dovrebbe iniziare a sentirsi meglio in pochi giorni.Normalmente non è necessario consultare un medico, a meno che i loro sintomi non migliorino o ci sia un rischio di un problema più grave.

Per facilitare i sintomi del bambino:

Incoraggiateli a bere molta fluidi, in farmacia vendono dei sali specifici in questo modo possono reintegrare i liquidi perduti dal vomito e dalla diarrea.  Il tuo medico di famiglia o farmacista può consigliare su cosa  dare a tuo figlio. Non somministrare farmaci anti-diarrea e anti-vomito, a meno che non venga consigliato dal medico curante o farmacista.L’acqua è generalmente migliore. Evitare di dare loro bevande frizzanti o succo di frutta, in quanto possono peggiorare la diarrea. I neonati dovrebbero continuare a nutrirsi come al solito.

Assicurarsi che i bambini riposino a sufficienza.

Lasciate che i vostri bambini mangino se si sentono affamati. Provare piccole quantità di alimenti semplici, come zuppa, riso, pasta e pane. Somministrare il  paracetamolo se hanno febbre o dolori . I bambini piccoli possono trovare più confortevole lo sciroppo al paracetamolo rispetto a compresse o supposte. ( consultate il vostro pediatra )I neonati e i bambini piccoli, soprattutto se sono meno di un anno, hanno un rischio maggiore di diventare disidratati.Assicurarsi che tu e il tuo bambino lavi le mani regolarmente mentre il bambino è malato e tenerli lontani dalla scuola  fino a 48 ore dopo che i loro sintomi sono scomparsi.

Ottenere consigli medici per il tuo bambino

Di solito non è necessario vedere il tuo medico di famiglia se pensi che tuo figlio ha la gastroenterite, in quanto dovrebbe risolversi spontaneamente.Chiama il tuo medico di famiglia se sei preoccupato per il tuo bambino o:Hanno sintomi di disidratazione, come urinare poco rispetto al normale, essere insolitamente irritabile o non risponde, pelle pallida o screziata o mani e piedi freddi.Noti sangue sangue nei loro escrementi o vomito verde.Stanno vomitando costantemente.Hanno avuto diarrea per più di una settimana.Hanno vomito per tre giorni o più.Hanno segni di una malattia più grave, come una febbre alta (oltre 38 ), mancanza di respiro, respiro rapido, collo rigido, eruzione cutanea che non si sbiadisce quando si rotola un bicchiere sopra o una fontanella rigonfiata (Il punto morbido sulla testa di un bambino).Hanno una grave condizione sottostante, come la malattia intestinale infiammatoria o un sistema immunitario debole, e hanno diarrea e vomito.

Il tuo medico curante può suggerire di inviare un campione delle feci del tuo bambino a un laboratorio per confermare ciò che provoca i loro sintomi. Gli antibiotici possono essere prescritti se questo dimostra di avere un’infezione batterica.

Come si diffonde la gastroenterite

I batteri che causano la gastroenterite possono diffondersi molto facilmente da persona a persona, come ad esempio:Stretto contatti con qualcuno con gastroenterite. Toccando superfici o oggetti contaminati. Mangiare cibi contaminati – questo può accadere se una persona infetta non lava le mani prima di manipolare il cibo o si mangia cibo che è stato in contatto con superfici o oggetti contaminati o non è stato cotto alle temperature corrette.Una persona con gastroenterite è più infettiva alla comparsa dei sintomi fino a 48 ore dopo che tutti i loro sintomi sono passati, anche se possono anche essere infettivi per un breve periodo prima e dopo.

Prevenire la gastroenterite

Non è sempre possibile evitare la gastroenterite, ma seguendo i seguenti suggerimenti si può evitare di contagiare altri o di essere conteggiati.Assentarsi dal lavoro e dalla scuola fino ad almeno 48 ore dopo che i sintomi sono passati.Assicurarsi che tu e il tuo bambino laviate le mani con frequenza e con cura con acqua e sapone, in particolare dopo aver usato il gabinetto e prima di preparare il cibo.Disinfettare qualsiasi superficie o oggetti che potrebbero essere contaminati. È meglio utilizzare un detergente a base di candeggina.Lavare gli indumenti contaminati di abbigliamento o biancheria da letto separatamente su un lavaggio a caldo.Non condividere asciugamani, flanelle, posate o utensili mentre tu o il tuo bambino siete ammalati.Pratica buona igiene alimentare. Assicurati che il cibo sia adeguatamente refrigerato, sempre cucinare accuratamente il cibo e non mangiare mai cibo scaduto –

Prestare particolare attenzione quando si viaggia in parti del mondo con scarsa igiene, in quanto si potrebbe prendere la gastroenterite. Ad esempio, potrebbe essere necessario bollire l’acqua del rubinetto prima di bere e tante altre accortezze.